7 segni di un'elevata intelligenza emotiva

7 segni di un’elevata intelligenza emotiva

L’intelligenza emotiva è uno dei fattori più importanti per predire il successo in ogni ambito. Sviluppare questo tipo di intelligenza è dunque fondamentale per ottenere una vita soddisfacente. Ma soprattutto un’alto quoziente emotivo è correlato con aumentati livelli di felicità. Se ti riconosci in un buon numero di questi tratti, significa che sei una persona emotivamente intelligente. Se temi di non riconoscerti in questi segnali, non preoccuparti: l’intelligenza emotiva può essere potenziata. In questo articolo ti indicherò 7 segni di un’elevata intelligenza emotiva.

Mettiti alla prova e cerca di valutare le tue competenze emotive in base a questi 7 segni. Questo articolo vuole essere motivazionale: voglio invitarti a focalizzarti sulle tue qualità in modo da spingerti ad accrescerle. Non ti proporrò strategie per potenziare l’intelligenza emotiva, ma mi limiterò semplicemente a parlarti dei tratti caratteristici di una persona con un elevato quoziente emotivo (QE). Spero ti possa identificare in essa, ma ricordati di essere onesto con te stesso e stai attento ai bias cognitivi e all’autoinganno!

Possiedi un ricco vocabolario emotivo e sei consapevole delle sfumature dei tuoi stati d’animo

Le persone con un elevato QE hanno una profonda consapevolezza delle proprie emozioni, stati d’animo e sentimenti. Riescono ad individuarli con facilità e a distinguere tra emozioni simili. Riconoscono le sfumature che separano l’irritazione dalla frustrazione, la tristezza dalla depressione, la felicità dall’euforia. Sanno che le emozioni sono un campo sterminato di stati diversi del nostro essere, per cui sono in sintonia con la varietà di questo mondo vorticoso e turbinante. Rilevano le loro emozioni non appena si presentano, riuscendo così ad intervenire rapidamente per dissolverle, trasformarle in un’altra emozione o accettarle e usarle a loro vantaggio.

Le persone con un’alta intelligenza emotiva, in particolare, sono così attente al loro “patrimonio” emotivo che nel corso del tempo assumono uno straordinario livello di consapevolezza della sua diversità. Ogni volta che si presenta un’emozione, cercano di identificarla in maniera chiara e dettagliata, attribuendole un nome ben preciso e definito. Possiedono un ricco vocabolario emotivo come risultato della loro pratica di attenzione consapevole. Se un individuo autoconsapevole prova un malessere emotivo è perfettamente in grado di descrivere se si tratta di rabbia, frustrazione, irritazione o ansia, mentre la maggior parte di noi si limita a dire che sta bene o male, ignorando le sfumature di qualità e di intensità delle emozioni che proviamo.

Godi di un umore stabile e positivo e sei in pace con te stesso

Anche le persone con un alto quoziente emotivo non sono immuni ai sentimenti tradizionalmente considerati negativi. Possono provare ansia, depressione o rabbia come tutti. Ma riescono facilmente a neutralizzare le emozioni disturbanti, almeno quando esse impediscono loro di liberare il massimo potenziale. Riescono anche ad accettare i sentimenti “negativi”, comprendendo la loro funzione e non identificandosi con essi. Anche nella negatività conservano un senso di pace poiché sanno che tutte le emozioni sono temporanee e destinate a scomparire. Non si identificano con le loro emozioni poiché sono coscienti di come esse siano delle nuvole che oscurano momentaneamente la pace della loro consapevolezza.

In generale, comunque, godono di un umore stabile e positivo. Infatti gestiscono bene gli impulsi e difficilmente si fanno prendere dalla rabbia o dalla paura. E anche quando succede, sanno che per affrontare le loro attività hanno bisogno di recuperare la calma. Quindi hanno sviluppato una serie di strategie per neutralizzare gli stati d’animo che li rendono improduttivi. E man mano che hanno imparato a tornare serene dopo le “tempeste”, le stesse emozioni negative hanno iniziato a visitarle di meno. Una persona emotivamente intelligente conosce lo stato naturale di pace e serenità, che vede come punto di riferimento a cui a cui tornare e in cui restare. Questo è il più “dolce” dei 7 segni di un’elevata intelligenza emotiva.

Apprezzi la solitudine e sai quando è il momento di staccare

Sia che la tua personalità sia prevalentemente estroversa e introversa, riconosci il valore della solitudine. Sai quanto spesso è importante ricaricare le batterie anche se la tua mente farebbe di tutto per continuare a lavorare o a preoccuparsi per il domani. Riconosci che la solitudine è un’arma potentissima per fare introspezione e risolvere i tuoi nodi. Valorizzi le attività solitarie, dalla meditazione al non far niente, dal relax ai momenti per te stesso. Non ti fai costantemente assorbire dalla frenesia della routine e sai quando è il momento di staccare e di fare una pausa.

Una persona emotivamente intelligente apprezza la solitudine allo stesso modo della socialità. Sa che l’uomo è un animale sociale, ma che non può ignorare la compagnia di se stesso e non può non coltivare il proprio spirito. Conosce i propri ritmi e le necessità del proprio organismo, e si prende cura di se stesso e della propria salute come priorità. Dà importanza al sonno e limita il consumo di bevande energizzanti ed eccitanti.

Sai dire di no alle gratificazioni immediate

Una persona emotivamente intelligente compie scelte in accordo con i propri bisogni e limiti e sa quando di dire di no, anche se ciò comporta un sacrificio a breve termine. Per una persona emotivamente intelligente ciò che è importante è il suo benessere nel lungo termine. Per questo, rimanda la gratificazione immediata se ciò comporta un costo maggiore nel futuro. Ad esempio, sa quando dire di no ad un’uscita con un amico se si sta dedicando ad un’attività più importante.

La capacità di tenere a freno gli impulsi e l’autocontrollo sono due caratteristiche fondamentali. Questo è uno dei 7 segni più rilevanti di un’elevata intelligenza emotiva. Il famoso test della caramella mette in evidenza come i bambini che sapevano rimandare l’impulso irresistibile di mangiare la caramella avevano probabilità molto più elevate di ottenere successo in futuro. L’abilità di rimandare la gratificazione è un forte segnale di maturità emotiva.

Sai ascoltare con empatia e risolvere conflitti

Tra i 7 segni di un’elevata intelligenza emotiva, spicca la capacità di ascoltare con empatia. Questa è anche una delle chiavi del successo nelle relazioni. Ascoltare veramente richiede un’alta dose di coraggio, poiché nel momento in cui ascoltiamo ci rendiamo vulnerabili. Quando ascoltiamo siamo indifesi perché siamo fuori dalla nostra mente e la nostra attenzione è pienamente focalizzata sull’altro. Purtroppo la maggior parte di noi non ascolta in questo modo, poiché siamo impegnati a pensare alla risposta che dovremo dare e rimaniamo nella nostra testa. Ascoltare veramente richiede inoltre una grande concentrazione poiché dobbiamo rimanere attenti finché l’altro non ha terminato di parlare. Infine, un ascolto sincero richiede di avere considerazione del punto di vista altrui.

La capacità di ascoltare ti permette di penetrare nel mondo altrui e di conoscere i suoi bisogni e le sue motivazioni. Una persona emotivamente intelligente è curiosa di entrare a contatto con altri punti di vista e guarda gli altri con interesse e in modo non giudicante. Ciò le permette di essere in grado di risolvere conflitti e malintesi con grande destrezza. Tale capacità è fondamentale in un mondo competitivo come il nostro, dove soltanto chi ha una soluzione può eccellere e primeggiare. Per essere in grado di risolvere conflitti, devi empatizzare con il punto di vista dell’altro. E ciò richiede di rinunciare, almeno per qualche istante, al tuo orgoglio personale, soprattutto quando tu stesso sei parte del conflitto.

Sai motivare te stesso (e gli altri) e hai sconfitto la procrastinazione

Uno dei più affascinanti segni di un’elevata intelligenza emotiva è la capacità di motivare te stesso. Per farlo, hai bisogno di una visione e di essere connesso con una missione personale che ti dia la forza di vivere. Hai bisogno di saper rimandare le gratificazioni (vedi sopra). Devi conoscere le tue priorità. Devi saper visualizzare i risultati della tua attività. Inoltre, per motivarti devi focalizzarti sui benefici che otterrai o che procurerai agli altri. Una persona emotivamente intelligente sa come ottenere l’energia mentale per iniziare un’impresa. Sa anche che non può sempre contare su tale energia e che ha quindi bisogno di coltivare disciplina e perseveranza. Non sempre ha voglia di lavorare, ma anche in quel caso è in grado di riconnettersi alla sua missione e dedicarsi comunque ai suoi compiti.

Inoltre, un individuo emotivamente intelligente è un ottimo leader in grado di motivare gli altri a raggiungere grandi risultati. Ciò che poi gli consente di motivarsi è la “filosofia dell’agire” non appena si presenta l’opportunità. Sa che è inutile stare ad aspettare e che procrastinare comporta solo sofferenza. Riconosce che il momento giusto per agire è ORA. Rimandare a domani ciò che puoi fare oggi è un meccanismo di protezione dall’ignoto, ma nel lungo termine è un ostacolo alla crescita. Procrastinare è il modo più semplice per sabotare i propri sforzi, e una persona matura emotivamente lo sa bene. Per questo ha sconfitto il mostro silenzioso della procrastinazione.

L’ignoto non ti fa paura

Uno dei 7 segni più caratteristici di un’elevata intelligenza emotiva è la capacità di affrontare l’ignoto con coraggio. Chi è maturo emotivamente ha (o aveva) paure come qualunque essere umano. Ma ha capito che l’unico modo per crescere è affrontare le paure faccia a faccia. Infatti rimanere paralizzato comporta in realtà molta più sofferenza. Ha compreso che la paura è un meccanismo arcaico di difesa per sopravvivere. Quindi riconosce che non ha senso farsi controllare da essa e decide di superarle, nonostante il costo iniziale.

Un individuo emotivamente intelligente non è preoccupato del futuro. Ha una mentalità di abbondanza e intravede le opportunità piuttosto che i pericoli. Ciò gli permette di maturare e di scoprire risorse che non avrebbe mai immaginato di possedere. Egli inoltre sa che affrontare l’ignoto nel lungo termine lo fa stare bene. Sa che ciò che oggi è sconosciuto domani potrebbe pure far parte della sua routine. Una persona matura sperimenta ed è attratta dalle novità. Comprende che rimanere sempre nella propria zona di comfort è paralizzante e frustrante. Riconosce che i passi dolorosi sono un modo per accrescere la propria autostima e per fare esperienza del mondo.

Come riconoscere i 7 segni di un’elevata intelligenza emotiva nella pratica

Puoi cercare di valutare se possiedi uno o più di questi 7 segni. Per farlo ti consiglio di essere onesto con te stesso. Non ti conviene mentire circa questi valori. Se non riconosci di esserne privo, non puoi lavorare sulla tua intelligenza emotiva. Accetta la tua situazione presente per migliorarti. L’intelligenza emotiva, infatti, è questione di pratica. Per valutare il tuo livello di competenze emotive devi diventare consapevole dei tuoi atteggiamenti. Nota come gestisci le tue emozioni durante il giorno. Prova a descrivere i tuoi stati d’animo per verificare il tuo vocabolario emotivo. Valuta se sei in grado di riconoscere un’emozione. La prossima volta che ascolti qualcuno, nota se lo fai in modo concentrato e senza stare nella tua mente. Quando ti ritrovi di fronte ad una scelta, controlla se preferisci la gratificazione immediata.

Come te la cavi con la procrastinazione? Riesci a motivare te stesso in modo efficace per raggiungere i tuoi obiettivi? Quale atteggiamento mostri nei confronti dell’ignoto? Hai paura di affrontare nuove situazioni e ti ritrovi a rimuginare sui problemi? Oppure riesci ad intravedere le opportunità e le sfide? Nota se il tuo umore è stabile o se ti ritrovi spesso in tempeste emotive che ti dominano. Rileva il tuo stato di pace e di serenità. Riesci a sentire serenità dentro di te? O ti senti sempre insoddisfatto o frustrato per qualcosa? Sai quando è il momento di staccare la spina? Oppure ti distruggi la salute per il lavoro? Apprezzi il valore della solitudine o sei costantemente immerso in distrazioni? Rispondi sinceramente a queste domande. Dalla tua onestà dipende la tua possibilità di migliorarti.

In conclusione sui 7 segni di un’elevata intelligenza emotiva

Sviluppa intelligenza emotiva e avrai successo nella vita. Sono sempre più numerosi gli studi che evidenziano questa correlazione. La padronanza delle emozioni è dominio di sé, autocontrollo, autodisciplina. Se conosci e gestisci efficacemente le tue emozioni, hai conquistato te stesso. L’intelligenza emotiva è un’arte in cui puoi diventare maestro. Inizia da questi 7 segni e coltiva questa dimensione. Consulta anche il mio articolo sulle competenze dell’intelligenza emotiva. Ti aiuterà a capire su che cosa esattamente devi focalizzarti. Non perderti la guida per diventare superumano: scaricala gratuitamente da qui. Iscriviti alla newsletter per ricevere una notifica ogni volta che verrà pubblicato un articolo.

Segui la nostra pagina Facebook per rimanere costantemente aggiornato!

https://www.facebook.com/leopazzola/

1 commento su “7 segni di un’elevata intelligenza emotiva”

  1. Argomentazione di pregevole valore. Oltre all’importanza di sapere che esiste una QE e che come tutto ciò che ci riguarda come “persone” non è scontata…. ho apprezzato l’impatto non noioso o decisamente di psicologia spicciola che tanti, troppi, fanno. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: