come coltivare la gratitudine

Come coltivare la gratitudine

La gratitudine è potentissima e ti regala benefici straordinari nella tua vita. Ma come puoi arrivare a godere di questi benefici? Come puoi coltivare efficacemente la gratitudine? In questo articolo voglio proporti degli esercizi e delle pratiche al proposito. Inoltre, in un prossimo articolo vorrei parlarti di come puoi trasformare la gratitudine in un atteggiamento. Infatti non puoi limitarti a qualche breve esercizio per ottenere il massimo dalla gratitudine. Gli esercizi ti permettono di integrare questa meravigliosa abitudine nella tua routine. Ma se il resto del tempo rimani a lamentarti e a giudicare, come puoi pensare di aprirti a qualunque beneficio? In questa breve guida voglio dirti dunque come puoi coltivare la gratitudine con degli esercizi per iniziare a trasformare completamente la tua vita.

Come coltivare la gratitudine con degli esercizi

Ci sono degli esercizi davvero efficaci per iniziare a coltivare la gratitudine. Si tratta di pratiche davvero potenti che devi assolutamente inserire nella tua routine. Il vantaggio di queste tecniche è che ti consentono di aprirti naturalmente alla gratitudine. Una volta aperto il tuo cuore, potrai pian piano portare la gratitudine a tutta la tua esistenza. Gli esercizi sono dunque un fondamentale punto di partenza. Per beneficiare al meglio degli esercizi, hai bisogno di tenere a mente alcune cose:

  1. Svolgi gli esercizi con impegno. Sembra banale, ma molti di noi si dedicano alle pratiche spirituali in modo superficiale. Vogliamo, cioè, ottenere subito i risultati e perdiamo di vista l’aspetto della pratica. Ci attacchiamo all’obiettivo finale e ci dimentichiamo del viaggio.
  2. Apriti alla gratitudine. La tua mente resisterà al tuo tentativo di aprire il cuore. Se non avverti un senso di espansione dentro di te, l’esercizio sarà molto meno efficace. Ti consiglio di ascoltare della buona musica rilassante prima di fare gli esercizi. IN questo modo entrerai nell’atmosfera giusta.
  3. Non avere paura. Quando ti apri alla gratitudine, potresti provare emozioni forti. Non vergognarti e non resistere. Vivi le emozioni liberamente. Se temi di essere “scoperto” da qualcuno, assicurati di fare questi esercizi in completa solitudine per non farti distrarre.

1) Il diario della gratitudine

Come puoi coltivare la gratitudine senza un diario? Prendi un diario da dedicare appositamente alla pratica della gratitudine. L’esercizio consiste nel compilare il diario ogni sera, prima di andare a letto. Puoi anche farlo la mattina quando ti alzi. Ti consiglio però di farlo la sera, in modo da scrivere le cose di cui sei grato riguardo la giornata appena trascorsa. Così facendo, col tempo la tua mente inizierà a focalizzarsi durante il giorno sulle cose di cui puoi essere grato per riportarle sul diario. Assicurati che la tua mente sia sgombra di preoccupazioni. LASCIA LA MENTE DA UN’ALTRA PARTE. Questo è il presupposto essenziale. Dopodiché, quando sei pronto, scrivi 5 cose delle quali sei grato. Non importa che cosa. Inoltre non preoccuparti se le prime volte farai un po’ di fatica. Non giudicare la tua esperienza. Ti faccio un esempio di pagina di diario della gratitudine per aiutarti.

Una pagina di diario della gratitudine

15/10/2020: Nella giornata di oggi sono grato per:

  1. Il sole che mi ha scaldato quando mi sono alzato e che mi ha illuminato la giornata;
  2. Le gambe che mi hanno accompagnato al lavoro e che solo ora mi accorgo di quanto siano una meraviglia;
  3. Il mio collega che mi ha fatto notare una cosa importante e mi ha fatto riflettere;
  4. L’energia che mi ha portato a concludere un progetto;
  5. La natura che posso ammirare affacciandomi dalla finestra della mia stanza.

Puoi arricchire ciascun punto con ulteriori riflessioni. Non limitarti a scrivere cinque punti fermi. Descrivi esattamente perché sei grato e per che cosa esattamente provi gratitudine. Se sarai troppo stringato, ti sarà difficile aprire il tuo cuore. Non devi fare un elenco a caso. Devi proiettare deliberatamente la tua attenzione sulla gratitudine e sentirla vibrare dentro di te.

La potenza del diario della gratitudine

Il diario della gratitudine ti offre dei meravigliosi benefici:

  • ti apre la mente: ti permette di cambiare prospettiva e iniziare a vedere il lato positivo delle cose.
  • apre il tuo cuore: ti fa focalizzare su emozioni positive.
  • ti rende più potente: col diario della gratitudine aumenti la tua sfera d’influenza. In altre parole, sviluppi la capacità di trasformare gli eventi negativi o neutri in fatti straordinari. Il sole smette di essere un’arida stella e diventa la tua fonte di energia. L’acqua non è più un liquido incolore e inodore ma è una sorgente di vita. Un fallimento diventa un’opportunità di crescita.
  • ti dona sollievo: dopo una giornata lunga e faticosa, scrivere una pagina sul diario ti rilassa e ti allontana dallo stress.
  • aumenta la tua autostima: infatti compilare un diario è un gesto con cui ti prendi cura di te. Così dimostri amore nei tuoi confronti. Inoltre inizi ad accettare i tuoi punti deboli vedendoli in un modo diverso. E ciò è una panacea per la tua autostima.

Col diario della gratitudine inizi a vedere tutto sotto una nuova luce. Tutto assume delle nuove tonalità di colore e la tua vita si arricchisce. Inizi a percepire abbondanza dentro e fuori di te. E lentamente la tua vita si trasforma.

2) Ringrazia

Ringraziare è una delle pratiche migliori per coltivare la gratitudine. In realtà la maggior parte di noi ringrazia. Eppure i nostri “grazie” sono un qualcosa di freddo e meccanico, sono forzati e poco spontanei. Ringraziare veramente vuol dire farlo col cuore. Smetti di dire grazie per abitudine e inizia a farlo consapevolmente. Ogni volta che ringrazi, dona una parte di te. Senti il tuo amore fluire liberamente. Ringrazia anche per le cose più piccole e banali. Non dare nulla per scontato. Se qualcuno ti sorride, sorridi a tua volta e ringrazia. Trova dei motivi per ringraziare. Qualunque cosa è una ragione sufficiente per farlo. Se il tuo cuore ti dice che ha senso, ringrazia. La mente farà di tutto per farti vergognare o metterti problemi. Tu non darle retta e agisci in accordo con il tuo istinto.

I benefici di un semplice “grazie”

Dire grazie a qualcuno in modo genuino e spontaneo ha degli enormi benefici per te e per gli altri:

  • migliora i tuoi rapporti: ringraziare scioglie la freddezza dei rapporti e porta dentro essi apertura e amore. Le tue relazioni diventano molto più spontanee quando ringrazi;
  • ti fa stare meglio: quando non ringrazi, ti sembra sempre che manchi qualcosa in una relazione;
  • smetti di sentirti in debito: spesso pensiamo di non fare abbastanza per gli altri. Ci sentiamo in colpa e proviamo un senso di obbligo di ricambiare un favore. Quando ringrazi dal profondo del cuore, nessuno ha più nulla da chiederti. Infatti l’unica cosa che tutti desiderano è l’amore. Se dai amore con la gratitudine, non hai più debiti con nessuno.
  • ti senti in pace: quando ringrazi la pace dentro di te aumenta. Diventi più sereno e l’armonia scorre dentro e fuori di te.

Non devi credermi. Ti basta provare a ringraziare sinceramente per vedere come la tua vita cambia improvvisamente. Se dai amore gratuitamente agli altri, come puoi essere in conflitto con qualcuno? Quando ringrazi dal profondo del cuore, tutto diventa più semplice. Non aspettare un solo istante per iniziare a farlo!

3) La gratitudine “focalizzata”

Questo terzo esercizio che ti propongo è davvero potente. Lo chiamo la partica della gratitudine focalizzata poiché consiste nel concentrarti su un’unica cosa e sviluppare gratitudine a partire da essa. In particolare, funziona per le cose che più ti infastidiscono. Per ognuna di esse, puoi trovare 5 elementi positivi. Questo esercizio serve per ricavare il bene dal male. Se ora ti trovi in una situazione che ti mette alla prova, trova 5 cose che tale circostanza può insegnarti. Per esempio, come puoi essere grato del lockdown o delle limitazioni dovute all’epidemia? Bella domanda! Ma ci sono sicuramente almeno 5 lezioni che esso può insegnarti:

  1. Rappresenta una sfida spirituale per valutare la tua capacità di accettazione;
  2. Ti permette di avere più tempo libero per te stesso;
  3. Ti consente di focalizzarti sulle tue relazioni per migliorarle. La maggior parte di noi si è ritrovato all’improvviso a trascorrere molto più tempo in famiglia. Ciò è stato per molti una fonte di tensione. Ma in pochi hanno pensato all’opportunità di migliorare i propri rapporti;
  4. Ti permette di pensare riguardo il male nel mondo e aumentare la tua consapevolezza;
  5. Ti dà la possibilità di riflettere e ti dona opportunità di cambiamento.

La forza della gratitudine focalizzata

Questo semplice esercizio ti permette di vedere i tuoi problemi da una prospettiva più ampia. In particolare, puoi vedere le tue difficoltà come sfide per crescere. La forza della gratitudine si manifesta proprio quando la applichi nel negativo. Infatti è facile essere grati per le cose che compiacciono il nostro ego. Quando però pensiamo a ciò che ci dà fastidio, diventa difficile essere grati. Eppure se avrai una sufficiente apertura mentale e di cuore, puoi farcela. Quando il negativo diventa positivo, tutto diventa meraviglioso. A parole è semplice, ma la difficoltà sta nell’applicare questo esercizio nella pratica!

Come coltivare la gratitudine con questi 3 esercizi

Ma come coltivare la gratitudine con questi 3 esercizi? Ciò di cui hai bisogno è impegno e perseveranza. Devi sottrarti all’abitudine della tua mente di focalizzarsi sul negativo. E ti garantisco che questa tendenza è davvero profonda e difficile da sradicare. Quindi devi praticare con costanza questi esercizi e credere nella loro efficacia. O meglio, devi credere nella gratitudine. Questi esercizi sono solo dei mezzi per esprimere gratitudine. Se vuoi ottenere il massimo da tali pratiche, hai anche bisogno di trasformare il tuo atteggiamento. In un prossimo articolo ti parlerò di come puoi coltivare la gratitudine cambiando mentalità e comportamento. Ma già questi 3 esercizi da soli hanno un enorme potere. Sta a te sfruttalo a tuo vantaggio.

Come coltivare la gratitudine in sintesi

In sintesi:

  1. Tieni un diario della gratitudine da compilare quotidianamente;
  2. Ringrazia dal profondo del cuore;
  3. Pratica la gratitudine focalizzata per trasformare i tuoi problemi in opportunità.

Partendo da queste 3 pratiche, potrai iniziare a vedere la tua vita cambiare radicalmente. La gratitudine è davvero una forza potentissima. Essa è una manifestazione di amore e di gentilezza, di apertura e di espansione. Ciò che tu davvero vuoi è dissolvere il senso di separazione tra te e il mondo, e la gratitudine può davvero aiutarti in questo. L’amore è un collante davvero straordinario! Credo che la gratitudine sia il modo più immediato per accedere all’amore. Non ha bisogno di pratiche complesse per farlo. Essere grato è il miglior regalo che puoi fare a te stesso e agli altri. Inizia da ora! Iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti!

Vedi anche la meditazione della gentilezza amorevole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: