Come superare ogni limite

Come superare ogni limite

I limiti sono illusioni della mente creati dall’ego per proteggere il proprio falso senso di identità. Ogni limite o problema nasce come paranoia e preoccupazione per sé stessi. Ciò accade quando siamo al servizio dell’ego e non della Coscienza. Quando serviamo l’ego la nostra consapevolezza si contrae. Diventiamo così vulnerabili, insicuri, indifesi, piccoli e limitati. E sentiamo di non essere in grado di fare nulla. Ci sentiamo schiacciati da un mondo enorme e pieno di carnefici che in ogni momento possono farci del male. I limiti nascono dunque dal limite originario che abbiamo imposto alla nostra Coscienza, scegliendo di identificarci con un ego separato dal tutto. Ciò ha prodotto l’illusione di un’enorme separazione dalla quale sono nati apparentemente infiniti bisogni, limiti e problemi. Ma come superare ogni limite?

I limiti dell’ego

I limiti dell’ego sono praticamente infiniti. Per limitare ciò che è infinito, serve infatti un innumerevole bagaglio di limitazioni! Vediamo quali sono i limiti principali dell’ego.

Come superare ogni limite

Ecco che cosa puoi fare per superare tutti questi falsi limiti:

  1. Riscopri il tuo vero Sé, il quale è privo di limiti, bisogni, problemi, preoccupazioni: scopri qual è l’unica cosa reale, sempre presente e senza confini. Ogni problema nasce dalla confusione di identità della Coscienza. Se ci identifichiamo con un corpo separato e mortale, pieno di bisogni, è ovvio che soffriremo e saremo pieni di limiti. Solo tornando a essere la Coscienza senza forma, cioè la nostra vera essenza, possiamo superare ogni limite.
  2. Identificati con il tuo vero Sé, svincolandoti sempre di più dalla materia e dall’attaccamento al corpo e al sistema dell’ego. Smetti di vedere te stesso come un corpo limitato, smetti di identificarti con le sue pulsioni, i suoi bisogni, i suoi limiti, la dualità di piacere e dolore.
  3. Espandi la tua coscienza smettendo di servire l’ego e mettendoti al servizio dell’Amore e della Coscienza, spostando il focus da te stesso agli altri e a Dio. Coltivare il non attaccamento può essere una pratica straordinaria per elevare il tuo livello di coscienza.
  4. Lascia andare tutto ciò che nasce in virtù del falso senso di separazione: bisogni, desideri, preoccupazioni, paranoie, ossessioni, paure, sensi di colpa, focalizzazione sul corpo, sui suoi difetti e disagi, imperfezioni o anche virtù, orgoglio personale e bisogno di controllo e di potere. In altre parole, liberati del tuo ego (puoi approfondire qui). Sciogli la separazione. Riempi il tuo cuore di Amore e della Presenza divina e purificalo dalla negatività.
  5. Lascia che il tuo falso sé di dissolva nell’oceano della Pura Coscienza: smetti di essere una persona separata e diventa una Pura Presenza di Amore e Gioia. Smetti di nutrire un’identità illusoria: tu non sei la tua storia, non sei una persona con un passato biografico. Non avere paura di lasciarti alle spalle la tua identità di forma: essa è una pura illusione, non è mai esistita. Del resto, comporta solo sofferenza. Realizza che tu non sei il personaggio del sogno, ma il sognatore.

Scopri che ogni limite è solamente nella tua testa

Per superare ogni limite, scopri che ognuno di essi è solamente nella tua testa. All’esterno non ci sono catene o ostacoli. O meglio, ci sono se li proietti all’esterno: finché vedi i limiti all’esterno, essi sono tali. Ma puoi cominciare a vedere che sono solamente nella tu mente. Per farlo, osserva la tua mente e vedi come è essa a creare le minacce. Quando stai per fare qualcosa che ti mette paura o vergogna, vedi come la paura e la vergogna sono create dalla tua mente. E vedi come la paura e la vergogna creano la situazione che ti mette a disagio. Non è la situazione esterna a metterti a disagio: al contrario, è il tuo disagio a creare la situazione. E la situazione è solo un’occasione per farlo emergere.

Sii vigilante: cogli la mente prima che crei la paura o la vergogna. Puoi contare sul fatto che fuori di te non ci sia alcuna minaccia. L’unico carceriere si trova dentro di te. Nessuno ti impedisce di parlare in pubblico o di danzare o cantare liberamente: è la tua mente a farti credere che ci sia qualcuno che ti giudicherà o che potrai fare una brutta figura. Ma in realtà sei al sicuro: puoi cantare a squarciagola e non succederà niente. Non farti impensierire dai limiti della tua mente. Allo stesso tempo, non affrontare i limiti, poiché non esistono: piuttosto, riconosci la loro illusorietà e crea un distacco dalla tua mente attraverso l’osservazione e la presenza. Trova un centro stabile dentro di te in modo da sentirti al sicuro e in grado di superare ogni paura, vergogna e limite immaginario. Non mi resta che augurarti un buon viaggio di superamento dei tuoi limiti per creare una realtà straordinaria!

Grazie per la lettura! Iscriviti alla newsletter e seguimi su Facebook per rimanere aggiornato.

1 commento su “Come superare ogni limite”

  1. Diana Giulimondi

    Sono veramente felice di leggerti poiché a parole esprimi le mie emozioni, la mia consapevolezza, i miei limiti che giorno dopo giorno sto superando e sopratutto rieci ad esprimere il mio spirito, cosa di cui non sono ancira capace di fare a parole ma al momento solamente dipingendo. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: