Come crescere mille volte al giorno

Come crescere mille volte al giorno

C’è un modo per sfruttare ogni occasione possibile per evolvere spiritualmente? È possibile trasformare la propria vita in un percorso continuo di crescita? Si può adottare un atteggiamento tale da sciogliere il proprio ego ogni singolo istante? Come si può crescere non dieci, non cento, ma mille volte al giorno? Qual è l’approccio vincente per diventare dei guerrieri spirituali inesorabilmente indirizzati verso il risveglio? In questo articolo vedremo proprio che cosa fare per crescere mille volte al giorno. Potresti pensare che sia un obiettivo ambizioso. E invece è possibile crescere ogni singolo istante, ogni singolo momento. La tua vita può diventare un processo continuo di apprendimento di lezioni.

Una delle cose più importanti (se non la più importante) che dovremmo imparare fin da quando siamo bambini è che la Terra è un pianeta-scuola. Le anime si incarnano sulla Terra con lo scopo di evolversi. La Terra è forse il luogo in assoluto più adeguato per la crescita, per via delle sue condizioni favorevoli alla purificazione e alla dissoluzione dell’ego. Ciò è dovuto a un perfetto intreccio di luce e ombra, al clamoroso dualismo degli opposti e all’aspetto purgatoriale della Terra. Il mondo è perfetto così com’è: la presenza del male è necessaria per far emergere il bene e farlo trionfare. C’è infatti un disegno divino di incommensurabile bellezza dietro l’apparente abominio che si consuma. Il fatto è che non abbiamo occhi per vedere. Il dualismo di luce e ombra è fondamentale per permettere alla Coscienza di tornare in sé stessa.

E l’aspetto purgatoriale della Terra la rende un pianeta perfetto per sciogliere il nostro ego e purificare il nostro subconscio da tutta la negatività.

Come crescere mille volte al giorno

La Terra è quindi il pianeta perfetto per crescere almeno mille volte al giorno. Ma che cosa bisogna fare per approfittare al massimo delle opportunità di crescita offerte dalla Terra? Essenzialmente, dobbiamo sviluppare l’atteggiamento giusto. Tale atteggiamento deve avere alla base l’intenzione di votarci all’Amore, per suggellare la nostra scelta di smettere di servire l’ego per dedicarci al ritorno all’Uno. Dobbiamo sviluppare un’intenzione molto potente, con tutto il nostro cuore e tutte le nostre forze. In questo modo la sola intenzione farà già gran parte del lavoro. Si apriranno davanti a noi possibilità di crescita sempre più grandi e più frequenti. E nel giro di poco tempo potremo assistere al susseguirsi continuo di miracoli dentro di noi (e talvolta anche fuori). Se ci votiamo all’Amore, la guida stessa dell’Amore si spalanca di fronte a noi.

Se sceglieremo l’Amore, inizieranno in breve tempo a manifestarsi le occasioni di crescita. In pratica, il fuoco dell’Amore inizierà a bruciare il nostro ego. E mentre ciò succede, le varie ombre dell’ego emergeranno dal nostro subconscio per essere portate alla luce dell’Amore. A quel punto, noi potremo scegliere se voltare la faccia all’Amore per farci spaventare dai nostri mostri, proiettandoli all’esterno, credendoli reali e cadendo nell’illusione oppure farci guidare dall’Amore, rimanendo come spettatori e lasciando semplicemente andare ogni attaccamento e resistenza, mentre il fuoco dell’Amore fa il lavoro di “bruciare” l’ego. E mentre l’ego brucia, dovremo rimanere centrati nell’Amore, lasciando andare la tentazione di credere che la sua agonia, la sua paura, la sua angoscia siano nostre.

Ricorda infatti che l’ego può nutrirsi solo dell’energia che gli dai tramite la tua identificazione.

Ego vs amore

La nostra mente può compiere solamente due scelte: può decidere di mantenere viva l’illusione della separazione e del sistema dell’ego oppure può sciogliere l’illusione unendosi all’Amore e facendosi guidare da esso. La maggior parte degli esseri umani sceglie l’ego e quindi la sofferenza come strada di evoluzione o, meglio, di non evoluzione. Scegliere l’ego ci tiene infatti imprigionati nel sogno e la Terra diventa una psicoprigione senza sbarre. E l’unica forza che ci costringe a evolverci contro la nostra volontà è il fuoco della sofferenza, che può essere considerata come il rimedio in extremis per “salvare” anche coloro che non hanno alcun desiderio di uscire dalla trappola planetaria. Una piccola parte degli esseri umani sceglie l’Amore e decide di sciogliere il proprio ego.

La scelta dell’Amore è l’unica che garantisce pace e soddisfazione. Quando scegliamo l’Amore, la Presenza divina si manifesta e si dispiega con crescente potenza e intensità, facendo traboccare il nostro cuore di dolcezza e gioia. Ma com’è che questa semplice scelta permette di crescere persino mille volte al giorno? L’idea è che, scegliendo l’Amore, il suo fuoco inizia a sciogliere i meccanismi dell’ego anche oltre la nostra volontà cosciente, poiché la nostra resa fa sì che accettiamo con fiducia che l’Amore farà il lavoro per noi. Nel frattempo, l’Amore fa emergere alla luce della consapevolezza le nostre ombre, lasciandoci liberi di scioglierle oppure di rimanerne attaccati. In questo modo praticamente in ogni momento si apre un bivio: scegliere l’ego oppure l’Amore.

Affrontare il bivio

Più la nostra dedizione spirituale è intensa e profonda, più frequentemente si apriranno davanti a noi dei bivi. Emergerà la negatività sepolta nel nostro subconscio, legata al sistema dell’ego, e noi potremmo scegliere se lasciarla andare oppure conservarla dentro di noi per paura o perché crediamo di non potercela fare. E ogni volta che tentenneremo, dovremo rinsaldare il nostro giuramento di fedeltà all’Amore, per radicarci più profondamente nel nostro cuore. Dobbiamo ricordare che l’unica strada per la pace e la liberazione è quella dell’Amore, per cui dovremo essere disposti a sacrificare le nostre certezze e le nostre credenze in nome della vera felicità e sicurezza dell’Amore.

A un certo punto ci accorgeremo che scegliere anche una sola volta l’ego è fonte di miseria, per cui saremo abbastanza vigili da scegliere ogni volta l’Amore. Ogni volta che sbagliamo, abbiamo la possibilità di compiere un’altra scelta. Infatti l’Amore è incondizionato e non ci volta mai le spalle: se soffriamo a causa di una scelta sbagliata, possiamo rimediare immediatamente, senza dover attendere punizioni o ulteriore sofferenza. Infatti le punizioni e la sofferenza sono solamente una conseguenza di un errore, sono causate da noi e non sono mandate da nessuno. Nessuno ci costringe a soffrire: solo noi possiamo scegliere la sofferenza perché siamo impauriti dall’Amore.

Crescere mille volte al giorno: due strade complementari

Crescere mille volte al giorno è possibile. Infatti il fuoco dell’Amore porterà alla luce tantissime ombre da lasciar andare praticamente in ogni istante. E il modo migliore per crescere mille volte al giorno consiste proprio nell’arrendersi alla forza dell’Amore e lasciare che in esso si dissolvano i nostri demoni. Per fare questo possiamo sia “lavorare insieme” all’Amore, guardando le sue ombre alla sua Presenza, portando la luce della consapevolezza su di esse mentre emergono nel momento presente. Oppure possiamo affidarci totalmente all’Amore, lasciando che le ombre emergano da sole e siano sciolte direttamente dall’Amore, mentre noi ignoriamo la mente e non ci facciamo assorbire da essa.

Si tratta in realtà di due soluzioni complementari. In entrambi i casi non c’è nessun io che svolge il lavoro: è il campo di energia dell’Amore e della consapevolezza a dissolvere la negatività. Noi possiamo scegliere se interessarci al processo di scioglimento (pur senza rimanere intrappolati nelle forme mentali e nelle proiezioni) oppure affidarci completamente, rimanendo completamente nella pace dell’Essere e confidando nella forza dell’Amore. Ad esempio, possiamo decidere di guardare con attenzione una nostra paura profonda oppure, se non ce la sentiamo, possiamo lasciare che sia l’Amore a prendersi cura della paura e di trasmutarla in consapevolezza. In ogni caso, non affrontiamo la paura direttamente, poiché essa è solamente una proiezione mentale, ma portiamo la paura alla luce dell’Amore.

La tua crescita è direttamente proporzionale al livello di pace che senti dentro di te

L’unico modo per “valutare” la nostra crescita è sentire la pace dentro di noi. Quanta più pace avvertiamo, tanto più stiamo progredendo spiritualmente. La pace è la nostra guida: se ci sentiamo in pace dopo una scelta, significa che abbiamo scelto bene. Dobbiamo solamente stare attenti a non confondere la pace con il sollievo dell’ego: in molti casi dopo una scelta ci sentiamo sollevati, ma possiamo comunque notare un certo senso di contrazione. La pace che viene dallo scegliere l’Amore è perfetta e completa, non un falso senso di sollievo. Dobbiamo imparare a fidarci della pace e dell’Amore nello scegliere: non dobbiamo fidarci della nostra mente.

Infatti la nostra mente ha delle idee su che cosa sia giusto o sbagliato, in base a razionalizzazioni, condizionamenti e convinzioni. Ma dobbiamo portare alla luce dell’Amore anche tali credenze e idee. Scegliere l’Amore significa infatti lasciar andare il carico mentale di concetti e convinzioni. E dobbiamo arrendere le nostre percezioni in modo che siano rinnovate dalla visione dell’Amore. Dobbiamo ammettere che non sappiamo nulla, ma proprio nulla, e vivere in uno stato di incertezza per affidarci alle intuizioni che di volta in volta ci verranno offerte dall’Amore.

Non sappiamo nulla di niente e niente di nulla

Non sappiamo proprio niente, né di alimentazione, né di salute, né di felicità, né di sicurezza, né di bene e male… Una delle conseguenze più radicali di scegliere l’Amore implica che smettiamo di credere al medico, allo psicologo, al telegiornale, alla nostra mente, ai nostri famigliari, al datore di lavoro per fidarci solamente dell’Amore. Tutte le nostre convinzioni devono essere smantellate e sgretolate. Non possiamo conservare nessuna credenza che non sia illuminata dalla luce dell’Amore. E per fare questo dobbiamo ripulire completamente la nostra mente. Ciò può fare paura, ma è l’unico modo per eliminare ogni programma e quindi ogni condizionamento. Infatti ogni programma è un limite alla felicità e alla pace.

La necessità di fidarsi del mondo nasce solamente dal bisogno dell’ego di sopravvivere. E ha anche un valore dal punto di vista pratico. Ma in ogni caso dobbiamo cercare di smantellare completamente il nostro bagaglio di credenze. Infatti solamente una mente pura può accedere al regno senza forma. La mente è un enorme ostacolo quando è riempita di preconcetti. E con preconcetti non si intendono solamente le credenze più banali, ma ogni singola convinzione, compresa quella che mangiare troppi dolci fa male o che le malattie siano causate da batteri e virus… Infatti anche ciò che consideriamo scientifico si basa prevalentemente sull’abitudine e sulla credenza dovuta alla ripetizione. Quindi non c’è nulla di certo nel mondo della forma, compreso ciò che appare come scontato e ovvio.

L’atteggiamento vincente per crescere mille volte al giorno

L’atteggiamento vincente per crescere mille volte al giorno è dunque un approccio contemplativo all’esistenza. Esso consiste per l’appunto nell’arrendere e lasciar andare ogni pensiero, emozione e sensazione che sorge nel campo della nostra consapevolezza, mentre noi ci “immergiamo” nel campo. Dobbiamo avere l’umiltà di ammettere che non sappiamo niente e che tutto ciò che si trova nel nostro subconscio serve solamente a sostenere il sistema dell’ego, per cui dobbiamo lasciarlo andare. Ovviamente, dobbiamo fare ciò solamente se abbiamo una genuina volontà di crescere. Infatti l’idea di arrendere tutto il nostro subconscio all’Amore richiede coraggio e l’assunzione totale di responsabilità per ciò che si sta facendo.

Lasciar andare non è uno scherzo: farlo seriamente significa eliminare in modo definitivo i programmi del nostro subconscio, a nostro rischio e pericolo. Ovviamente il rischio è solamente per l’ego, poiché noi potremo trovare solamente pace facendo questo. Eppure se torniamo a identificarci con l’ego potremo rimanere impauriti. Quindi dobbiamo sapere che cosa stiamo facendo. In ogni caso, dentro di noi c’è un enorme potere: quello di arrendere tutto, compresa la nostra esistenza.

In ogni momento c’è qualcosa da lasciar andare

L’idea di crescere mille volte al giorno non è un’esagerazione: se è vero che possiamo evolverci spiritualmente lasciando andare tutto ciò che emerge nella nostra consapevolezza, possiamo rapidamente renderci conto che in ogni momento c’è qualcosa da lasciar andare e quindi si spalanca di fronte a noi un’opportunità di crescita. E ciò è davvero eccitante e meraviglioso. All’inizio magari vedremo solo le cose più grosse oppure quelle più superficiali e non riusciremo nemmeno a lasciarle andare completamente. Con il tempo, riusciremo a lasciar andare sempre più cose, in modo più completo e potente. E ci accorgeremo che praticamente in ogni istante possiamo fare un passo avanti.

Se siamo abbastanza presenti, possiamo notare che nella nostra mente emergono in continuazione pensieri, emozioni e sensazioni. Solitamente ne veniamo assorbiti. Ma se vogliamo possiamo diventarne consapevoli e lasciarli andare. Tutto dipende dalla qualità della nostra attenzione, ovvero dalla nostra disposizione a osservare oppure a identificarci. E dipende soprattutto dalla nostra intenzione di arrenderci all’Amore e lasciar andare tutto nelle sue mani. Inizialmente sembra che dobbiamo fare uno sforzo per arrendere i nostri attaccamenti e le nostre resistenze, ma con il tempo ci arrenderemo alla Presenza dell’Amore e lasceremo che ogni cosa affondi in essa.

Grazie per la lettura! Iscriviti alla newsletter e seguimi su Facebook per rimanere aggiornato sui contenuti del Sentiero della Realizzazione.